lunedì 20 novembre 2017

Cestini di Borragine e ricotta

tempi di preparazione : 40 minuti
Porzioni : 6
Difficotà : bassa 

Ingredienti :
preparazione della pasta:

                     6 uova bio
                     6 Tuorli bio ( le ho aggiunti per rendere la pasta più elastica)
                     200 gr farina di camut
                     150 gr farina 00
                     150 gr faina di semola
                     1 pizzico di sale

preparazione del ripieno:

 1 Kg borragine e fiori compresi
250 gr ricotta
6 acciughe
2 becche di aglio
1/2 bicchiere di olio di oliva evo
sale e pepe q.b.

preparazione condimento:

40 gr di burro d'alpeggio
4 foglie di salvia 
1 rametto di timo selvatico.

Preparazione:

Prepariamo l'impasto :

Mettiamo nella planetaria con il gancio a K, le farine il sale e accendiamo lasciamo mescolare qualche istante, che le farine si mescolino, di seguito aggiungiamo le uova e i tuorli precedentemente sbattute e il sale, lasciamo mescolare per circa dieci minuti spegnano la planetaria e completiamo a mano, l'impasto dovrà essere elastico e compatto.
Avvolgiamo l'impasto con una velina da cucina e lasciamolo riposare qualche minuto.
Puliamo la borragine avendo cura di prendere le foglie senza il gambo e i fiori, mettiamola in una pentola con abbondante acqua e facciamola bollire per c.a. 10 minuti, scoliamo e strizziamola bene.
In una pentola mettiamo l'aglio e le acciughe con abbondante olio di oliva e facciamo sciogliere le acciughe, togliamo l'aglio e aggiungiamo la borragine, che precedentemente abbiamo tritato grossolanamente, e facciamo rosolare in modo che si insaporisca saliamo e pepiamo quanto basta aggiungiamo qualche fogliolina di timo, terminiamo la cottura e spegniamo e lasciamo raffreddare.
Mettiamo la ricotta dentro a un recipiende capiente e mescoliamola con la borragine (meglio se si prepara qualche ora prima e si lascia in frigorifero a riposare).



Stendiamo la pasta  formiamo dei cestini tagliamo la pasta in forma quadrata al centro mettiamo un cucchiaino di impasto e poi  con uno spruzzino spruzziamo un pò di acqua aiuterà a saldare la pasta
uniamo le quattro estremità e sigliamo i lati come da foto che ho presentato.

Per il sugo veloce e al massimo del sapore in una pentola mettiamo una noce di burro quattro foglie di salvia e un rametto di timo selvatico, mentre i cestini cuociono togliamo cinque cucchiai di acqua di cottura e la aggiungiamo al sugo in modo che l'amido della pasta crei una crema scoliamo i cestini al dente e completiamo la cottura con il sugo. Serviteli caldi e buon appetito



giovedì 16 novembre 2017

Pappardelle al pesto di peperoni e noci

Tempi di preparazione 15 minuti
Tempi di cottura 12 minuti
Difficoltà bassa
Porzioni 4

Ingredienti:


  • 1 peperone maturo giallo o rosso 
  • 1 becca d'aglio
  • 6 filetti di acciuga
  • 8 noci sgusciate
  • 100 gr di pecorino romano
  • sale e pepe q.b.
  • 350 gr di pappardelle mono grano
Preparazione :

Puliamo e tagliamo il peperone a pezzi piccoli, in una pantola mettiamo l'aglio schiacciato e le acciughe con dell'olio di oliva facciamo sciogliere le acciughe e aggiungiamo il peperone.
Lasciamo cuocere il tutto tenendo il peperone al dente ( croccante) aggiustiamo di sale e pepe, togliamolo dal fuoco e travasiamolo in un frullatore inseriamo le noci sgusciate e il pecorino macinato, frulliamo il tutto se vediamo che è troppo denso aggiungiamo un goccio di acqua di cottura della pasta per renderlo cremoso.
Scoliamo la pasta che avete messo a bollire e passiamo il tutto dentro a una padella con il sugo frullato facciamo saltare qualche istante e BUON APPETITO 


martedì 14 novembre 2017

Seppioline marinate all'arancio


  • Tempi di preparazione 15 minuti
  • Tempi di cottura 2 ore
  • Difficoltà media
  • Porzioni 4

Ingredienti :

8 seppioline di media grandezza
2 arance bio
6 foglie di menta
pepe agli agrumi
sale dell'Imalaia
un pizzico di Garam masala
4 fiori eduli

Preparazione:
Puliamo le seppioline togliamo i tentacoli e spelliamola sciacquiamo sotto l'acqua corrente
tagliamo finemente e mettiamo il tutto dentro a un recipiente dove andremo a mettere la spremuta di un arancio un pizzico di sale rosa e del pepe lasciamo il tutto macerare per almeno 30 minuti.
Mettiamo in una busta per sottovuoto aggiungiamo un pizzico di sale il pepe e la gram masala sigilliamo sotto vuoto e possiamo immergerlo nell'acqua a 45° per circa 2 ore.
Per mantenere la temperatura costante utilizzate un utensile da cucina che si chiama "circolatore a immersione per cottura sottovuoto" molto comodo in casa e nei ristoranti.
Possiamo aprire la busta e impiattare ;
mettiamo una fetta di arancio e sopra disponiamo la seppia con una spruzzata di olio all'aglio e un pizzico di pepe agli agrumi.
Buon appetito vi sembrerà di mangiare la seppia cruda ma cotta.





lunedì 6 novembre 2017

Panna cotta al sambuco

Tempi di preparazione: 20 minuti
Tempi di riposo : 4 ore
Porzioni 5
difficolta bassa

Ingredienti:

 1/2 litro di panna
 100 g di zucchero
 1 dl di latte

 100 gr estratto di sambuco (vedi ricetta estratto di sambuco)
 10 g di colla di pesce

Preparazione :

Mettete a bagno i fogli di colla di pesce in acqua fredda. Versate il latte in un pentolino, scaldate a calore molto basso e non fate bollire.

Togliete dal fuoco e immergetevi i fogli di gelatina sgocciolati e strizzati.
In una casseruola versate la panna, aggiungete lo zucchero e l'estratto di sambuco, ponete sul fuoco, a fiamma bassa, sempre mescolando, portate a bollore.

Togliete immediatamente e versatevi il latte dove avete sciolto la colla di pesce, mescolate per amalgamare gli ingredienti.
prendete degli stampini e bagnateli con l'acqua fredda e scolateli, riempiteli poneteli in frigorifero per almeno 4 ore.
Sfornateli e serviteli con delle fragoline e qualche fiore di sambuco sarà un piacere per il palato. 


giovedì 2 novembre 2017

Battuta di carne al giapponese


Questa ricetta è nata perché ho invitato una coppia di amici, purtroppo non mangiavano pesce crudo e il tema era crudezze e pesce allora ho pensato che se facevo la battuta di tonno potevo farla anche di carne, lasciando invariato il tema della cena, così è uscito questo piatto che a loro gusto è stato ottimo.

Tempi di preparazione : 15 minuti
Tempi di cottura : 15 minuti
Difficoltà media
Porzioni 4

Ingredienti

350 gr battuta di carne fassone o chianina
6 cucchiai di salsa di soia
5 cucchiai di aceto di riso
1 mazzetto di erba cipollina
150 gr riso 

Preparazione:
Facciamo bollire il riso tenendolo al dente scoliamo e immergiamolo in acqua e ghiaccio raffreddandolo subito.
Con un coppa pasta mettiamo il riso pressandolo leggermente da formare una base compatta, in un recipiente mettiamo la carne la salsa di soia e l'aceto di riso mescoliamo e con un altro formato di coppa pasta posiamolo delicatamente sopra al riso, mettiamo un pochino di erba cipollina per decorare e lasciare quel profumo orientale  




martedì 31 ottobre 2017

Mezze maniche in concerto con i piselli

Tempi di preparazione : 25 minuti
Tempi di cottura 15 minuti 
Difficoltà bassa
Porzioni 4

Ingredienti

300 gr di mezze maniche o maccheroni piccoli
400 gr di piselli puliti
2 cucchiai di olio
1 becca d'aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
100 gr di pancetta tagliata a listarelle
6 foglie di basilico
1 rametti di timo 
4 foglie di menta

Preparazione :

Mettiamo in una pentola l'olio e una becca d'aglio, facciamo insaporire l'olio e aggiungiamo la pancetta, lasciamola tostare e sfumiamo con il vino bianco lasciamo evaporare l'alcol, mettiamo i piselli e completiamo la cottura tenendoli croccanti, non devono sfaldarsi. Mettiamo la pasta e qualche baccello dei piselli che ci serviranno per impiattare, cuociamo seguendo  le indicazioni di cottura  della confezione
Versiamo metà sugo in un frullatore,il basilico, il timo, e frulliamo se resta troppo compatto allunghiamo con l'acqua di cottura della pasta che contiene amido e rende cremoso.
Scoliamo la pasta e possiamo impiattare con un fondo di crema le mezze maniche disposte attorno e al centro il restante sugo, con i baccelli che abbiamo sbollentato e resi morbidi possiamo riempirli con i piselli e un filo di olio, e la menta a pezzettini rotti a mano, non con il coltello. 




giovedì 19 ottobre 2017

CENA EVENTO

CUCINEREMO A VISTA IN MEZZO A VOI E POTRETE  CHIEDERE CONSIGLI E TRUCCHI
NELLA REALIZZAZIONE DEI PIATTI ECCO IL NOSTRO MENU

giovedì 20 luglio 2017

tagliatelle non tagliatelle

Tempi di preparazione : 20 minuti
Tempi di cottura 15 minuti
difficoltà bassa 
Porzioni 6

Ingredienti:

6 uova bio
4 coste di Levistica ( Levisticum officinale) oppure il cuore di un sedano
250 gr di passata di pomodoro
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
sale pepe

Preparazione:

In un recipiente capiente sbattiamo le uova con sale e pepe, con una padella da crepes facciamo scaldare con un goccio di olio e formiamo delle frittatine molto sottili le disponiamo su un tagliere le arrotoliamo e le tagliamo come facciamo con le tagliatelle lasciandole arrotolate e le mettiamo al caldo.
Prepariamo la base delle nostre tagliatelle di frittata. In una pentola mettiamo la nostra levistica tagliata finemente, facciamola dorare con un goccio di olio evo  e aggiungiamo il concentrato e subito dopo la passata e facciamo cuocere il tutto per circa 10 minuti e frulliamo il tutto.
Possiamo impiattare mettiamo il nostro sugo nel fondo del piatto di portata e sopra disponiamo le nostre tagliatelle.
Le tagliatelle non tagliatelle sono ottime anche fredde e con il caldo è un ottimo piatto.








martedì 11 luglio 2017

Pastiera napoletana

Tempi di preparazione 1 ora tempi di attesa 3 giorni

Porzioni : 10

Questa ricetta che faccio da anni è una ricetta molto vecchia (a suo ricordo almeno 150 anni) che faceva la nonna di una mia cara amica Arianna di Quinto di Napoli

Frolla
340 gr farina
170 gr burro meglio se usate lo strutto
150 gr zucchero
1 uovo
5 gr lievito
2 tuorli
½ limone solo la buccia la parte gialla
½ arancio solo la buccia la parte gialla
1 cucchiaio di aroma ai fiori di arancio
Sale solo un pizzico

Per la frolla della pastiera è diversa dalla frolla per dolci è molto semplice in pochi passaggi
Con le fruste elettriche dentro a una bastardella mettiamo il burro morbido di malga e lo zucchero la buccia grattugiata finemente del limone e dell’arancio e un cucchiaio di aroma di fiori arancio e cominciamo a sbattere con le fruste fin quando non si trasforma in una crema, aggiungiamo l’uovo continuando a sbattere come vediamo che si è assorbito aggiungiamo i tuorli uno alla volta facendoli assorbire bene alla fine aggiungiamo il sale l’impasto deve essere cremoso liscio e vellutato.
Aggiungiamo le farine cioè lo lievito e la farina precedentemente setacciata e impastiamo con una spatola e poi passiamo con le mani la frolla deve risultare appiccicosa formiamo una palla se il è il caso aggiungiamo un pochino di farina e poniamola in frigorifero per almeno 24 ore.

Crema di ricotta

350 gr ricotta di bufala o pecora molto grasse e ideali fatela sgocciolare per 24 ore in frigorifero
350 gr zucchero semolato
3 uova bio
2 tuorli
50 gr arancia candita tagliata finemente
50 gr di canditi misti tagliati finemente
4 cucchiai di aroma fiori d’arancio
½ cucchiaino di cannella

Crema di ricotta preparazione cominciamo con il setacciare la ricotta che abbiamo fatto scolare 24 ore prima, deve risultare una crema, incorporate lo zucchero e lasciate riposare per almeno 3 ore e successivamente aggiungiamo la cannella e l’aroma dei fiori d’arancio amalgamare bene quando sarà assorbita aggiungiamo le uova e i tuorli sempre uno alla volta e facciamoli assorbire all'impasto, aggiungiamo i canditi che abbiamo tagliato e mescoliamo lasciamola riposare e prepariamo la crema di grano.

Crema di grano

200 gr latte intero (serve intero per il quado di grasso che contiene)
300 gr di grano (utilizzate quello cotto per pasticceria)
1 arancio solo la buccia senza la parte bianca che rende amaro
1 limone solo la buccia senza la parte bianca che rende amaro
25 gr di strutto (oppure il burro di Alpeggio)


Preparazione della crema di grano prendete un pentolino versate il latte il grano, le bucce degli agrumi e fate cuocere per circa 30/35 minuti mescolando sempre.

Al termine della cottura avrete una crema eliminate le bucce e togliamone 100 gr e lo frullate e aggiungetela di nuovo all’impasto così facendo sarà più cremosa e vellutata

Mentre si raffredda il tutto possiamo prendere la pasta frolla che abbiamo tenuto in frigorifero la stendiamo e foderiamo una teglia di circa 28 cm alta almeno 7 cm naturalmente imburrata e infarinata prima di posare la pasta che abbiamo stirato per avere uno spessore di circa 5 mm facciamo dei fori con la forchetta sul fondo gli sfridi di pasta stirateli e metteteli in frigorifero se si scaldano non riuscite a fare le decorazioni.

Prendiamo le due creme fredde e le incorporiamo assieme mescolandole bene, versiamo dentro la teglia foderata non riempite fino all’orlo state almeno 1/2 centimetro più bassi. Con la pasta avanzata fate delle striscioline e decorate a piacere.

Mettete la pastiera in frigorifero per almeno 4 ore accendete il forno a 140° o 150° e infornate a forno caldo cuocetela per circa 110 minuti controllate con la prova stecchino deve essere asciutto con la superficie dorata e la pastiera sarà cotta spegnete il forno e lasciatela una decina di minuti con la porta appena aperta.

Lasciate riposare la pastiera almeno 48 ore e spolveratela con dello zucchero a velo

buon appetito

È un dolce che si apprezza per il suo profumo e sapore ( dimenticavo si possono aggiungere le perle di cioccolato al posto dei canditi ma a mio giudizio non è più la pastiera )


pastiera di circa 150 anni










venerdì 30 giugno 2017

Fusilli al nero di seppia

Tempi di preparazione 30 minuti
Tempi di cottura 25 minuti
Difficoltà media
Porzioni 3

Ingredienti :

250 gr passata di pomodoro
2 carota
2 becche d'aglio 
1 costa di sedano
1 rametto di origano domestico (Origanum)
1 rametto di isoppo ( Hyssopus officinalis)
4 seppie medie
1 carota bollita croccante
sale e pepe q.b.

Preparazione:

Puliamo le seppie facendo attenzione di tenere il sacchetto del nero collocato di fianco al fegato e se ci sono le uova tenete anche quelle sono molto buone.
Le seppie hanno una pellicina toglietela e togliete anche l'osso, i tentacoli puliteli e tagliateli a pezzettini non troppo piccoli.
Prepariamo il sugo cominciamo con una pentola capiente mettiamo l'olio e le verdure tritate finemente facciamo saltare qualche minuto come diventano morbide aggiungiamo la passata, le spezie, saliamo e facciamo restringere di un quarto, aggiungiamo i sacchetti del nero di seppia che abbiamo sciolto in un bicchiere con un goccio di acqua calda.
In una pentola tostiamo i tentacoli e le mettiamo dentro il sugo.
Mettiamo a bollire la pasta secondo le indicazioni della confezione.
Mentre la pasta cuoce su una piastra molto calda arrostiamo la seppia e la mettiamo da parte coperta con la pellicola da cucina con il suo calore completa la cottura.
Scoliamo la pasta e la passiamo nel sugo per completare la cottura, la facciamo cuocere per 5 minuti mescolando.
Impiattiamo con le seppie tostate a parte o al centro e la pasta ben distribuita con la carota bollita messa per decorazione  come da foto allegata. 




giovedì 22 giugno 2017

L'uovo a sorpresa

Tempi di preparazione 15 minuti
Tempi di cottura 5/8 minuti
Difficoltà bassa
Porzioni 4

Ingredienti :

1 una confezione di pasta fillo
4 fette di prosciutto cotto
150 gr parmigiano grattugiato
sale pepe q.b.

Preparazione :

Stendiamo la pasta fillo tagliamo delle striscioline di circa 5 centimetri.
Utilizziamo gli stampini in silicone imbutiamoli  stendiamo le strisce di pasta incrociandole e lasciandole sbordare in modo che si possa ricoprire, poniamo la fetta di prosciutto mettiamo l'uovo saliamo pepiamo e copriamo con del parmigiano, risvoltiamo la pasta fillo e inforniamo a forno caldo 8 minuti,  così avere un uovo sodo se lo volete cremoso lasciatelo solo 5 minuti







lunedì 19 giugno 2017

Estratto di Sambuco

 Sambuco (Sambucus famiglia delle Caprifoliacee) una pianta che ci dona fiori e frutti speciali per la cucina io sapevo solo fare la marmellata, ma leggendo un libro di B.Barbieri mi ha svelato che con i fiori si può fare un elisir che è miracoloso per i dolci sia per fare la bagna per torte che per fare delle panne cotte spettacolare, senza parlare delle acque insaporite come l'acqua gassata al sambuco e fragole una delizia che vi svelo successivamente.


Tempi di preparazione: 30 minuti
Tempi di macerazione 2 giorni
Porzioni : 20
Difficoltà bassa

Ingredienti:
1 Kg zucchero
1 lt acqua
400 gr fiori di sambuco (Sambucus famiglia delle Caprifoliacee, )
20gr acido citrico

Preparazione:

In una pentola mettiamo un litro di acqua e lo zucchero portiamo in ebollizione e lasciamo cuocere fino al raggingimento di 110° gradi spegnamo e lasciamo raffreddare successivamente lo vuotiamo sopra ai fiori di sambuco, pigiandoli bene in modo che lo sciroppo le copra bene, copriamo con una velina e mettiamo in frigorifero per 2 giorni.
Filtriamo il tutto due volte con un colino da liquore o con i filtri che vendono i negozi specializzati.
Aggiungiamo l'acido citrico ( che evita la fermentazione )  e dopo due mesi di riposo si può utilizzare, possiamo conservarlo per 9 mese in frigorifero e utilizzarlo all'occorrenza   


venerdì 16 giugno 2017

Sfoglie ai frutti rossi


tempi di preparazione 25 minuti
tempo di cottura 15 minuti
Difficoltà bassa
Porzioni 6

Ingredienti :

1 rotolo di pasta sfoglia
100 gr frutti rossi Lamponi, Ribes, Fragoline di bosco
200 gr panna montata
1 cucchiaio di olio oliva

Preparazione:
Stendiamo il rotolo di pasta sfoglia tagliamo le formine che più ci piacciono, bucherelliamo con una forchetta, spennelliamo con l'olio e spolveriamo con lo zucchero, possiamo infornare a 160° per circa 10/15 minuti dipende dal forno.
Forniamo lasciamo raffreddare bene e possiamo comporre il piatto a piacimento, io in questo caso ho usato la panna, ma volendo andrebbe bene anche un gelato allo yogurt  ricopritelo con i frutti e il gioco è fatto. con qualche goccia di marmellata alle fragoline di bosco.






giovedì 15 giugno 2017

Cestini peperoni e zucchine in salsa di soia


Tempi di preparazione 25 minuti
Tempi di cottura 15 minuti
Difficoltà bassa
Porzioni 6

Ingredienti :


2 uova bio
4 acciughe sottolio
1 confezione pasta fillo
6 + 2 cucchiai di salsa di soia
1 becca d'aglio
1 peperone
2 zucchine
200 gr panna da cucina
100 gr parmigiano
pepe q.b.


Preparazione :

Accendiamo il forno a 160° e iniziamo la nostra ricetta.
Puliamo peperone e zucchine, tagliamole a julien. 
Facciamo scaldare l'olio di oliva con la becca d'aglio in camicia appena schiacciato, dobbiamo insaporire l'olio quando prende il calore togliamo l'aglio. Mettiamo le acciughe, facciamo sciogliere, mettiamo il peperone dopo 4 minuti mettiamo le zucchine la salsa di soia, facciamo saltare per 10 minuti, le verdure restano croccanti, aggiustiamo con il pepe e spegnano.
In una vaschetta capiente mettiamo le uova e la panna due cucchiai di salsa di soia e sbattiamole con la frusta.



Assieme alle uova sbattute con la panna andiamo ad aggiungere le nostre verdure cotte e mescoliamole e le facciamo riposare mentre prepariamo i nostri stampini.
Utilizziamo degli stampi monoporzione ungiamoli e adagiamo la pasta fillo ( come dalla foto ) versiamo l'impasto e spolveriamo con il parmigiano ricopriamo con la pasta fillo e inforniamo per 15/20 minuti e avrete un cestino di verdure con la crema.









mercoledì 14 giugno 2017

Cremoso al passito di Caluso

Tempi di preparazione 30 minuti
Tempi di cottura 5 ore
Difficoltà facile
Porzioni 4

Ingredienti: 

250 ml di latte

150 ml panna
1 bicchiere di passito
3 tuorli
250 g di zucchero
50 g di farina 00
6 gr colla di pesce ammollata
Preparazione:
La preparazione del cremoso ha la stessa tipologia dello zabaglione quindi andiamo a prepararlo assieme

Prendiamo una pentola con i bordi alti mettiamo i tuorli d'uovo e iniziamo a montarli con lo zucchero, quando il composto risulterà spumeggiante e molto chiaro aggiungiamo il passito e mettiamolo sul fuoco basso continuando a mescolare con una frusta lentamente aggiungiamo il latte e la panna la farina e per ultimo la colla di pesce ben strizzata  facciamo cuocere senza far bollire dopo circa 15 minuti  inizia ad addensarsi, possiamo filtrarlo con un colino e metterlo nei contenitori. Riporlo in frigorifero per circa 5 ore possiamo decorarlo con fragole e menta oppure servirlo con delle lingue di gatto. Buon appetito  





lunedì 12 giugno 2017

Orzotto e zucchine

Tempi di preparazione 30 minuti
Tempi di cottura 20 minuti
Difficoltà bassa
Porzioni 4

Ingredienti :

340 gr orzo
3 zucchine di media grandezza
1 scalogno
4 foglie di salvia
1 cucchiaino di curcuma
1/2 cucchiaino di zenzero 
6 foglie di menta
sale e peperoncino q.b.

Preparazione :

Mettiamo a bollire l'orzo per circa 20/25 minuti in molta acqua con un pizzico di sale grosso, mentre bolle prepariamo le zucchine.
Tagliamo le zucchine non troppo fini in modo che restino compatte e carnose , mettiamo l'olio in una pentola capiente e lo scalogno tritato finemente come si ammorbidisce possiamo mettere le nostre zucchine tagliate,le foglie di salvia che andremo a togliere a cottura ultimata, facciamo cuocere 5 minuti, poi saliamo e mettiamo il curcuma e lo zenzero, continuiamo la cottura per altri 10 minuti, e saranno pronte croccanti, succose con quel sapore orientale.
Scoliamo l'orzo e aspettiamo che raffreddi e possiamo unirlo al nostro condimento mescolando prenderà un colore magnifico aggiungiamo le foglie di menta spezzate.
Molto buono freddo e per chi non è vegano con l'aggiunta del tonno sottolio è una delizia . buon appetito 




sabato 10 giugno 2017

Rigatoni ai piselli e pancetta

Tempi di preparazione 20 minuti
Tempi di cottura 15
Difficoltà bassa
Porzioni 4

Ingredienti:

300 gr di  rigatoni
400 gr di piselli sgusciati 
2 cucchiai di olio
1 becca d'aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
100 gr di pancetta tagliata a listarelle
3 peperoncini puliti 



Mettiamo in una pentola l'olio e una becca d'aglio, facciamo insaporire l'olio e aggiungiamo la pancetta, lasciamola tostare e sfumiamo con il vino bianco lasciamo evaporare l'alcol, mettiamo i piselli e completiamo la cottura tenendoli croccanti, non devono sfaldarsi
Mettiamo la pasta a bollire seguendo le indicazioni di cottura della confezione
Versiamo metà sugo e un peperoncino crudo in un frullatore, frulliamo se resta troppo compatto allunghiamo con l'acqua di cottura della pasta che contiene amido e rende cremoso.
Scoliamo la pasta e mettiamo il sugo il frullato e il peperoncino tagliato a rondelle e facciamo amalgamare il tutto e possiamo impiattare con l'aggiunta del peperoncino tagliato a rondelle 



venerdì 19 maggio 2017

Tortino di asparagi e uova

Tempi di preparazione : 20 minuti
Tempi di cottura : 20 minuti
Difficoltà Bassa
Porzioni : 4

Ingredienti :

600 gr di asparagi puliti
1 becca d'aglio
2 cucchiai di olio di oliva
6 uova bio
100 gr  parmigiano
50 gr castelmagno
1 cucchiaino di bicarbonato
sale pepe qb

Preparazione :

Facciamo sbollentare in acqua leggermente salata gli asparagi scoliamoli al dente, tagliamoli a pezzettini e facciamoli saltare in padella con un cucchiaio di olio e una becca d'aglio schiacciato che andremo a togliere successivamente,
Mentre si colorano  gli asparagi grattugiamo il parmigiano e il catelmagno.
In una bastardella mettiamo le uova, il sale, il pepe e il bicarbonato e con l'aiuto delle fruste elettriche mescoliamo fino ad ottenere un colore omogeneo e soffice, aggiungiamo i formaggi grattugiati e gli asparagi, ricordiamoci di togliere la becca d'aglio.
Utilizziamo una teglia da forno imburriamo, versiamo il composto e inforniamo per circa 35 minuti a 160° il tempo di cottura varia da forno a forno vale sempre la regola della prova stecchino.
serviamo in tavola calda o fredda è stupenda da provare 



domenica 7 maggio 2017

GIORNATA STELLARE

UNA GRANDE SERATA STELLARE  
alcuni nomi e alcune foto con  dei grandi amici del gruppo CHEF&MAITRE 
chef stellati e non con una personalità impeccabile nei loro piatti e nelle persone  come : ANDREA BERTON, LORENZO COGO, GIACARLO MORELLI ANDREA APREA, WICHY PRIYAN, BOD NOTO, GIANLUCA BISOL, VICENZO CANDIANO,ALESSANDRO BUFFOLINO,ALESSANDRO UCCHEDDU, IVAN TRONCHI, CORRADO PARISI, CLAUDIO SADLER